Vieni a trovarci su...

 

Il nostro motto

Dalla provincia di Benevento una sola passione, una sola musica, un solo modo di vivere, un solo mito: SOLO VASCO!!!
Noi che facciamo km e km solo per te;
Noi che preferiamo una vita spericolata e non una vita tranquilla;
Noi che pensiamo che la vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia;
Noi che "Ogni volta con Vasco Basta poco per Vivere una favola";

Tutto questo è  SOLO VASCO FANSCLUB!!!

                                                             Curiosità 

 

Il nome Vasco gli fu dato dal padre, che condivise proprio con un certo Vasco la prigionia in un campo di concetramento tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale.

   

Vasco dice: "Da ragazzo mi facevo le canne davanti a mia madre. Lei mi lasciava fare, pensava che fossero solo delle sigarette un pò speciali”.

 

A soli otto esami dalla laurea lasciò definitivamente gli studi.

  

Sull'asta del microfono di Vasco c'è il simbolo dell'infinito.

 

Prima di ogni concerto Vasco ha un proprio rito: scrive, da solo, su un foglio la scaletta che dovrà eseguire e poi lo ripete insieme ai suoi musicisti. In più ha anche un altro rito: mangiare i pistacchi.

 

Vasco ritiene "Senza parole", "Sally" e "Ogni volta" delle canzoni "sorelle" e pertanto non verranno mai eseguite tutte e tre in uno stesso concerto.

   

"Albachiara" era semplicemente "La Giovanna", la figlia del padrone del bar sotto casa della famiglia Rossi, la quale andava e veniva da scuola in corriera mentre Vasco dal balcone si faceva ispirare dall'innocenza dei suoi tredici anni.

 

Agli inizi tra Red Ronnie e Vasco non correva buon sangue per la rivalità tra le loro radio. In quel periodo si conebbero per la prima volta. 

  

Dopo la morte del padre Carlo, 31 ottobre 1979, Vasco disse alla mamma Novella: "Mamma, vado, salgo sul palco e vedo se mi viene voglia di cantare o di piangere. Se piango smetto per sempre, se canto continuo". E continuò...

 

Vasco per un breve periodo è stato chiamato anche prof, presso le scuole medie, dove ha svolto una supplenza come insegnante di educazione tecnica.

 

La busta interna del primo disco di Vasco ("Ma cosa vuoi che sia una canzone") presentava i ringraziamenti scritti da lui stesso: "Vasco Rossi: nato a Zocca e cresciuto qua e la! Età? (E chi se ne frega! Certo che se ne avessi meno ve l'avrei detto). Mangio poco e fumo molto, e mia madre è sempre in pena! Vorrei dedicare questo album a tutti quelli che mi vogliono bene! (Può sembrare patetico o retorico, ma è sincero!). Non li scrivo perché (per fortuna) tutti non ci starebbero. Uno in particolare, senza il quale non avrei mai fatto niente: Gaetano (bethoven) Curreri. Grazie e ciao a tutti".

 

Per evitare la naia, mentre che lavorava al suo secondo disco, pensò di presentarsi alle visite mediche e si dichiarò tossicodipendente. Per farsi credere si fece trovare tracce d'anfetamine nelle analisi. Fu rinformato. Se non fosse stato riformato sarebbe andato alla Scuola telegrafisti di Caserta.

 

Nell'agosto del 1980 Vasco suona in chiesa a Zocca una serie di canti religiosi.

 

All'inizio della carriera di Vasco, Renato Zero si rivolse a lui per cantare in uno dei locali più frequentati dell'Emilia Romagna dove il Blasco spopolava.

 

Nei primi anni '80, Vasco esce illeso da due gravi incidenti stradali. 

 

"Valium" contiene vari riferimenti a "La gatta" di Gino Paoli.

 

"Voglio andare al mare" fu inserita al posto di "Siamo solo noi" nei juke-box, mentre sul tagliandino rimase la scritta "Siamo solo noi" e quindi chi sceglieva il brano ascoltava quello sbagliato. Questa variazione non comunicata per tempo a Salvetti costò a Vasco l'esclusione dal Festivalbar del 1981.

 

Vasco ha acquistato, nel 1982, in un'asta promossa da Brigitte Bardot, le lenzuola che una volta appartenevano alla stessa attrice. La Brigitte è una donna che, soprattutto in passato, è stato nei sogni di tutti...figuriamoci in quelli di Vasco. Addirittura a tredici anni scappò da Zocca per giungere Roma, dove ella era impegnata a girare le scene del film "Il disprezzo". Riuscì perfino ad intrufolarsi sul set e a vederla da vicino, ricevendo perfino l'autografo.

 

Esiste una versione in inglese di "Vita spericolata" non cantata però da Vasco ma da Thelma Houston. Inoltre "Vita spericolata" è stata utilizzata per uno spot della Chicco.

 

Con i proventi dell'album "Bollicine" e dei concerti di quel tour, Vasco realizzò un suo vecchio sogno: quello di comperare una villetta da poter abitare con la mamma. Aquistò la villetta di Verrucchia che è diventata la sua seconda casa. 

 

Per la canzone "Bollicine", inizialmente la Coca-Cola pensa di denunciarlo. poi rendendosi conto della pubblicità indiretta rinuncia all'azione legale.

 

"Vasco Rossi, una vita spericolata" di Poggini contiene anche la sceneggiatura di "bollicione", il fumetto che Vasco avrebbe voluto realizzare nel 1983 ma che poi, per vari motivi, non vide mai la luce.

 

"Una canzone per te" è stata inserita nel film di Leonardo Pieraccioni "Fuochi d'artificio".

 

Nel film F.F.S.S. di Roberto Benigni del 1983, Vasco, vestito da beduino, balla con Benigni sulla canzone "Il pillolo". 

 

Valentino avrebbe dovuto partecipare al Festival di Sanremo del 1984 con la canzone "T'immagini" scritta da Vasco ma a causa di una serie di ritardi fu si ammesso a cantare ma non con quella canzone.

 

Il 22 ottobre 1984, Vasco ritirò un premio speciale come "Artista dell'anno" dalla giuria di "Vota la voce". Da quella sera, cominciò a firmare gli autografi , siglandoli "Vasco '84", soprattutto per confermare il suo cambiamento.

 

Alla pubblicazione dell'album live "Va bene, va bene così" c'era il dubbio se fare un album doppio o singolo (soluzione che alla fine ha prevalso). Nel caso in cui il disco fosse stato  doppio gli inediti sarebbero stati probabilmente due: oltre alla canzone che ha dato il titolo all'album anche "T'immagini".

 

L'album "Cosa succede in città" si sarebbe dovuto intitolare "Cosa c'è". Vasco dichiarò "...più passava il tempo e meno eravamo convinti. Così alla fine abbiamo optato per "Cosa succede in città", anche se motivazioni particolari per questa scelta non ce ne sono: è solo una questione di sonorità, di maggior presa".

 

"Una nuova canzone per lei" è una cover dei Blizzard dal titolo "With a shake of her head".

 

Nel 1986, dopo la parentesi giudiziaria, Vasco cercò un pò di serenità e se ne andò a Rimini. Una sera, in una discoteca, Vasco fu attratto da una ragazza con la minigonna ed ubriaca, che girovagava per la sal con aria folle e sbarazzina: era Laura Schmidt. Così conobbe la donna della sua vita che aveva appena 17 anni.

 

Nel 1987 fece un concerto gratuito a Misano Adriatico per tutti i "Vu cumprà" della Riviera.

 

Nel 1988 esce "Ciao Ma" un film che ruota intorno al concerto di Roma, pieno di canzone di Vasco e con la comparsa della futura moglie Laura Schmidt.

 

Nei live e nei concerti che prevedevano l'esecuzione di "Liberi liberi", Vasco prima di tale canzone eseguiva sempre "Vita spericolata". Affermava infatti che le due erano rispettivamente la canzone dell'illusione e della disillusione.

 

Nel 1989, Vasco riceve il patentino come pubblicista.

 

Nel 1990 Vasco ha ricevuto il premio per i "Magnifici sette" votati dal pubblico di "Tv sorrisi e canzoni". Insieme a lui vinsero: il presidente del consiglio Giulio Andreotti, lo juventino Roberto Baggio, il senatore Umberto Bossi, il maestro elementare Marcello D'Orta (autore di "Io speriamo che me la cavo"), il presentatore e imitatore Gigi Sabani e l'attore Paolo Villaggio. Vasco Rossi ha avuto la meglio nella categoria "musica" su Marco Masini (vincitore fra i giovani del festival) e su Eros Ramazzotti. Si è presentato vestito da cow-boy "per essere in tema - ha dichiarato - con il titolo del referendum". Ha offerto il suo cappellaccio a larghe tese ad Andreotti dicendogli "Non le starebbe male presidente". E poi ha confessato "ma che ci faccio io tra i magnifici? Ho sempre pensato di essere uno dei peggiori".

 

Vasco è un grande ammiratore del cantante americano Frank Sinatra. Al termine di un concerto che tenne a Milano nel 1991, Vasco andò dietro alle quinte per chiedere un autografo a Sinatra, che stava bevendo un bicchiere di Jack Daniel's. La star italo-americano lo fece allontanare, ma Pier Quinto Carreggi, un produttore italiano dell'epoca ed organizzatore dei suoi concerti, spiegò al cantante americano chi fosse l'ammiratore. Al che Sinatra lo fece chiamare ed asaudì il desiderio del Rocker.

 

Alla fine della canzone "4 amici al bar" di Gino Paoli del 1991, si sente un pezzetto di "Vita spericolata". Questo perchè Vasco, nella canzone "Valium" del 1981, ha citato una strofa della "La gatta" di Gino Paoli il quale ha voluto restituire il favore. 

 

Il carcere utilizzato per il video "Gli spari sopra" è lo stesso di "Fuga da Alcatraz".

 

Le scenografie dell' Alcatraz di Milano provengono dal tour de "Gli spari sopra" del 1993.

 

Nel 1993, Vasco sbarca nei cinema per la prima volta con il concerto "Gli spari sopra".

 

Durante la registrazione i "Gli Angeli" nel deserto del Nevada, Vasco usa un cappotto di cachemire nero che era griffato Giorgio Armani. Il rocker lo aveva comprato qualche giorno prima nella sua boutique di Rodeo Drive, a Beverly Hills. La persona incaricata di saldare il conto prima di pagare chiese se si poteva avere «uno sconticino». La commessa, sdegnata, rispose qualcosa tipo «non fa parte della nostra policy» e trattenne dalla carta di credito l’intero importo. Evidentemente l’episodio in qualche modo giunse alle orecchie del grande stilista. Infatti, una volta rientrato in Italia, Vasco ricevette un biglietto di scuse con l’invito di recarsi nel suo show room alla prima occasione: Armani lo rivestì da capo a piedi, lui e alcuni componenti del suo staff, questa volta senza presentare il conto. Da allora il rocker e lo stilista sono rimasti in contatto, e Mr. Giorgio ha assistito dalla tribuna d’onore a svariati concerti.

 

La canzone "Vivere" originariamente doveva chiamarsi "Vivere, ridere". Il set del bar nel video della canzone è ricavato dalla casa di Vasco.

 

Nel mini-cd de "Gli spari sopra" compare la canzone "Se è vero o no".

 

Pino Daniele collabora con Vasco per la realizazzione della canzone "Hai ragione tu".

   

Vasco Rossi è stato il primo artista italiano a mettere a disposizione un video ("Gli angeli") su internet. Anche uno dei primi a livello mondiale. Il video diretto da Roman Polanski è costato circa 600 milioni.

 

Alcune delle canzoni del 1996 e del 1998 facevano già parte, almeno come accenno, del "Diario di Bordo". 

 

Nel 1996, Vasco partecipa alla chiusura definitiva del manicomio  femminile di Sottoselva Palmanova (UD).

  

Il disco "Canzoni per me" contiene anche una traccia cd-rom, visibile sul PC, dove si vede la lavorazione a Londra del video "Io no".

 

Vasco ammise, dopo il concerto di Imola del 1998, di essere stato molto male fino a poco prima del concerto a causa di una freddata presa durante il giro in elicottero sull'autodromo. Poi é arrivato il medico Gatti e gli ha dato un voltaren. Tutto é svanito.

 

Vasco partecipò ai provini per il film "Il pesce innamorato" di Pieraccioni. Fu preso ,ma il giorno delle riprese non si presentò.

 

Tra gli anni 1998/1999 sono state distribuite in USA e Canada delle carte telefoniche dal taglio di 1$ e 2$ raffiguranti la copertina di "Canzoni per me" e immagini tratte da "Gli spari Sopra Tour".

 

La copertina di "La fine del Millennio" è il Cristo bendato di un'immagine di scena tratto dal "teatro dell Orge e dei misteri" dell'austriaco Hermann Nitsch.

 

Locatelli ha vinto il motomondiale 2000 nella classe 125 per il Vasco Rossi Team Racing.

 

Nel 2001 ricevette una medaglia d'oro dal sindaco di Zocca per le soddisfazioni date al suo paese natio. 

 

Durante la seconda parte del tour "Stupido Hotel" sono stati distribuiti, agli spettatori, una cartolina con una foto delle macerie del World Trade Center ed il testo di "C'è chi dice no".

  

Vasco ha concesso la sua firma ad una serie limitata di bottiglie di succo di frutta "Derby Blue".

 

Esiste un farmaco che si chiama "Vascoman". Il nome è stato dato in onore al rocker di Zocca. E' un farmaco indicato per l'ipertensione.

 

L'album "Stupido Hotel" ha venduto più di 330.000 copie in tre giorni, frantumando ogni record di rapidità di vendita, compreso quello di "Ones" dei Beatles!!!!!!!

 

Sulla copertina dell'album "Tracks" le due figure che passano davanti a Vasco sono Claudio Golinelli e Maurizio Solieri. 

  

Nel 2004 Vasco s'incontrò con 200 ragazzi nel suo locale Makia a Milano. Ordinò al DJ di mettere il suo cd "Buoni o Cattivi" e di abbassare il volume per poterci cantare sopra regalando ai fans un altro momento magico. 

 

In occasione della tappa napoletana del tour "Buoni o cattivi 2004" l'ovazione della folla all'uscita di Vasco sul palco raggiunse una tale intensità che nell'area limitrofa allo stadio i vetri delle abitazioni si misero a tremare e gli abitanti intasarono i centralini dei Vigili del Fuoco temendo una scossa sismica. L'ultima volta che il calore del pubblico partenopeo era arrivato a tanto risale ad un cruciale goal di Maradona!

 

Per la copertina di Tracks, Vasco prese spunto da una copertina di un cd di Jonh Lennon. 

  

Il 22 aprile 2006 Vasco dà il calcio d'inizio all'incontro svolto a San Venanzio di Galleria tra la nazionale cantante e Gli amici di Enrico. La serata di solidarietà è per Enrico Finessi, una ragazzo di 28 anni affetto da sclerosi multipla, e serve per raccogliere fondi per l'acquisto di una automobile adatta al trasporto del ragazzo con la sua sedia a rotelle.

 

Nel dicembre 2006 si fa principale promotore della campagna "Basta poco: giù le mani dai bambini" per un calendario realizzato dai bambini del quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio.

 

Nel maggio 2008 a Vasco viene data la cittadinanza onoraria della città di Genova dal sindaco Vincenzi. La motivazione ufficiale di questa onoranza è:  “attraverso i suoi testi ha saputo dare espressione ai sentimenti, alle passioni e alle inquietudini di più generazioni di giovani, e per la sua particolare vicinanza a Genova, città di Fabrizio De Andrè e di una delle più importanti scuole cantautorali italiane”. 

 

Nel 2011, "Siamo solo noi" viene fatta risuonare durante il funerale di Simoncelli, in un momento di grande commozione che vede amici e aprenti seduti intorno alla bara.

 

Nei concerti del "Live Kom.011" si è organizzato un flash mob alla fine del pezzo "Manifesto futurista della nuova umanità, coinvolgendo anche Vasco.

 

Nel 2012, Vasco regala ai ragazzi colpiti dal terremoto dell'Emilia un autobus chiamato Albachiara.

I libri su Vasco ne sono tanti. In questa sezione, abbiamo messo i libri che per noi sono i più interessanti da leggere.  Non abbiamo inserito la rivista "Il Blasco" anche se per noi è una specie di "Bibbia" di Vasco.

 

DIARIO DI BORDO DEL CAPITANO di "Vasco Rossi" 

Diario di bordo

Anno: 1996

Editore: Mondadori  

Descrizione: libro scritto direttamente da Vasco con delle frasi che rappresentano il suo modo di essere e tutto ciò che gira intorno a lui. Un vero fans non può non avere nella sua biblioteca questo libro. 

  

 

 

ROXY BAGNO. CARO VASCO TI SCRIVO  

roxy bagnoAnno: 2001

Editore: Perdisa

Descrizione: Migliaia di scritte ti bloccano quando, spinto dal bisogno o dalla curiosità, scendi nel bagno del ROXY BAR, il mitico locale sotto le due torri, immortalato dall'altrettanto mitico "Blasco" ina una delle sue canzoni. Non puoi fare a meno di lasciarti catturare dai "pensieri" di giovani di ogni età che coprono, ogni centimetro quadrato del famoso cesso. Il libro vuole testimoniare e fermare nel tempo gli stati d'animo e le passioni che hanno spinto e spingono i fans del più amato fra i cantautori a scendere nel bagno, pressati non solo da bisogni fisiologici.

  

DIO VASCO di "Valentina Pigmei"

Vasco dio

Anno: 2003

Editore: Arcana 

Descrizione: Zocca è un paesino di circa 5mila anime che deve la sua celebrità a un solo personaggio: Vasco Rossi, l'unica autentica rockstar di casa nostra. E se le vere star si distinguono da quelle minori perché vengono chiamate con il solo nome di battesimo, allora l'unico vero divo dello showbiz italiano è indubbiamente Vasco, che alla pari di Marilyn, Elvis o Bruce, viene citato come se fosse un amico, uno di famiglia. Quest'opera è una dichiarazione d'amicizia e insieme un'appassionata cronistoria sulle orme del cantante modenese, ricca di curiosità, piena di aneddoti e capace di aprire una preziosa finestra sul backstage di un artista singolare che ha saputo rivolgersi a tutti: buoni e cattivi. Chi è dunque Vasco Rossi da Zocca? Valentina Pigmei lo racconta svelando numerosi aspetti di un uomo che di volta in volta ci apparirà come con un'icona, un rivoluzionario, un poeta metropolitano, un cattivo maestro, un profeta e così almeno pensano alcuni - semplicemente un Dio.

  

VASCO PER SEMPRE SCOMODO di "Michele Monina" (inserto di "Tutto") 

per sempre scomodo

Anno: 2003

Editore: Mondadori 

Descrizione: La storia, le confessioni, i concerti, le foto più belle della nostra Rockstar.

 

  

 

 

VASCO

Vasco chiaroscuro

Anno: 2003

Editore: Chiaroscuro 

Descrizione: Dieci anni di foto, la maggior parte inedite; ma anche immagini dell’infanzia e tratte dall’album personale. Gli articoli e gli editoriali più significativi scritti dall’artista per la sua rivista "Il Blasco". Le foto dei tre grandi concerti di Vasco a San Siro ’03. Gli scritti di Guido Elmi che raccontano la nascita di ogni album. Un libro imperdibile per ogni appassionato.

   

  

VASCO CHI? di "Michele Monina" 

vasco chi

Anno: 2004

Editore: Marco Tropea 

Descrizione: Qui dentro trovi tutto quello che c'è da sapere su di lui. Molte cose già le sai: è il primo nome che ti viene in mente quando pensi al rock italiano, chissà quante sue canzoni conosci (magari senza volerlo), e non solo quelle. E poi è l'unico cantante italiano che, fan o non fan, chiami sempre e solo per nome. In questo libro trovi la sua storia, tutta. Gli inizi come dj, a metà anni settanta in una radio libera emiliana, i primi burrascosi concerti (quando il pubblico gli tirava lattine, spesso piene), poi la fama, i concerti con ottantamila persone in delirio. Infine, Vasco chi? si chiude con tutto quello che lui ha scritto e tutto quello che hanno scritto di lui: dischi, canzoni, libri, siti web.  

  

VASCO ROSSI TRIBUTE di "Massimo Cotto" (Speciale Rock Legends) 

Vasco tribute

Anno: 2005

Editore: Rockstar 

Descrizione: inserto speciale di "Rock Legends" che parla del nostro mito. E' una raccolta di varie interviste fatte da Rockstar negli anni ad ogni uscita di un nuovo album di Vasco.

 

 

 

REWIND: VASCO IN CENTO FOTO DAL MITO ALLE ORIGINI 

reiwnd foto

Anno: 2005

Editore: Roizzoli 

Descrizione: la storia di Vasco Rossi riletta attraverso le immagini dei fotografi che hanno seguito la sua carriera. Una pellicola che si riavvolge fermando i fotogrammi più significativi, curiosi, evocativi: da oggi agli inizi, dal mito alle origini. 

  

 

VASCO di "Guido Harari" (libro fotografico + 4 cd) 

Vasco Harari

Anno: 2006

Editore: Edel 

Descrizione: le fotografie di questo libro sono in gran parte contemporanee delle registrazioni contenute nei 4 cd che lo accompagnano. Ci sono scatti nella campagna di Zocca e sul palco o per promuovere un suo cd "C'è chi dice no". Sia che lo si colga lontano dai riflettori e dal suo stesso mito, si che lo si osservi su un palco, capace come pochi si "suonare" il suo pubblico, di Vasco colpiscono sempre gli occhi. Sono loro a parlare per lui, senza mediazioni, come certe sue massime fulminanti.  

   

VASCO ROSSI di "Angelo Gregoris" 

Vasco Rossi Gregoris

Anno: 2007

Editore: Gremese 

Descrizione: Passano gli anni e cambiano le mode, ma con quasi trent'anni di carriera alle spalle Vasco è sempre al massimo del successo. È maturato, si è rinnovato, superando anche i periodi bui, perdendo e sempre ritrovando la vena creativa. Questo libro ne ripercorre le tappe fondamentali, dagli esordi fino agli ultimi successi, attraverso la sua discografia e una carrellata di foto.  

 

 

  

VASCO ROSSI, UNA VITA SPERICOLATA di "Massimo Poggini" (inserto Max)

una vita spericolata

Anno: 2008

Editore: Max

Descrizione: Questo inserto è una ristampa del libro "Vasco Rossi, una vita spericolata" di Massimo Poggini del 1985 che è stato anche ristampato nel 2010. E' la rievocazione della vita spericolata del rocker di Zocca degli anni 80. Bellissime le foto e le pagine del diario personale a corredo del volume (nella versione originale). Un libro che si legge tutto di un fiato. Le prime pagine della storia musicale di un artista consacratosi dopo più di trent'anni, come poeta rock, mito della musica d'autore italiana.  

   

VASCO: HO FATTO UN SOGNO  (graphic novel) 

ho fatto un sogno

Anno: 2010

Editore: Rizzoli

Descrizione: un vero e proprio romanzo a fumetti il protagonista è proprio Vasco, che si muoverà con la sua andatura, la sua postura ed il suo inseparabile cappellino, in un immaginario e rigido scenario futuro caratterizzato da una ferrea dittatura che tutto controlla e nel quale tutto è sottoposto ad una ferrea vigilanza, ad una feroce censura. Una società che vieta ogni libera forma di aggregazione, una società nella quale l’arte è bandita. Una sovrastruttura in perenne lotta con la principale forma di dissidenza: la musica. La musica capace di aiutare a sopportare tirannie con la forza dirompente della fantasia e dell’immaginazione, “un modo migliore di vivere”. Nella graphic novel “Ho fatto un sogno” la popolazione è obbligata ad essere felice, o perlomeno a sembrarlo, anche con uso massiccio di farmaci euforizzanti. In un simile contesto non essere felici è un gesto trasgressivo e sovversivo. Come suonare e cantare.

   

ZIO PAPERONE, PAPERICA E IL CONCERTO DEL COMANDANTE!!! 

topolino Vasco

Anno: 2010

Editore: Topolino

Descrizione: un numero storico di Topolino! Il numero 2833 ha sancito un omaggio del famosissimo settimanale a fumetti a Vasco Rossi. Proprio lui, il Komandante, o “Comandante” come viene riportato sulla copertina del fumetto. Ovviamente il nome del nuovo personaggio di Paperopoli non sarà “Vasco Rossi” ma una sorta di sua versione in “paperopolese”.

 

 

 

DUE MONDI A CONFRONTO: FRA CANZONI E PENSIERI di "Davide Beltrano" 

due mondi a confronto

Anno: 2010

Editore: il mio libro

Descrizione: due mondi a confronto, quello di un fan comune e quello del suo idolo. Due mondi che si incontrano, due contesti storici e sociali diversi ma così simili tra loro...le speranze, i sogni, le illusioni, attraverso i racconti che si susseguono tra le due realtà. Un fan come tanti che partendo dal suo mondo incontra quello del suo diolo. La vita in un racconto, fra canzoni e pensieri. Vi consigliamo di leggerlo.

  

 

VASCO ROSSI. BRIVIDI. MANIFESTI E TURBAMENTI di Salvatore Martorana, Henry Ruggeri e Claudio Bardi 

brividi

Anno: 2011

Editore: Arcana

Descrizione: Splendide fotografie scattate da un poeta dell’immagine si accompagnano a discorsi anarcoidi, sfoghi emotivi e intimi frammenti ironici scritti di notte da due figli auto-adottivi di Vasco Rossi, mentre, come al solito, erano in balia di alcuni whisky doppi, del loro Komandante e di loro stessi. Un valzer spericolato e precario tra ironia e pensieri, immagini ed emozioni. In una sola parola: BRIVIDI!

  

 

VASCO IN CONCERTO 

Vasco in concertoAnno: 2011

Editore: Giunti

Descrizione:Una ricostruzione dettagliata della storia e dei tour del cantante di Zocca, a partire dal 1965 quando debuttò, a soli 13 anni, al concorso “Usignolo d’oro” fino al Tour del 2011. Date, concerti, difficoltà, emozioni, scalette dei concerti, soddisfazioni e opinioni di tre generazioni di giornalisti rock. Una storia affascinante raccontata anche dai suoi collaboratori, con interviste speciali ai musicisti che lo hanno affiancato negli anni, produttori, manager e perfino al suo medico, Giovanni Gatti. In appendice è inoltre presente una selezione degli oggetti discografici più curiosi e interessanti che riguardano il cantante.

   

LA VERSIONE DI VASCO di Vasco Rossi 

La versione di Vasco

Anno: 2011

Editore: Chiarelettere 

DescrizioneLa libertà, il viaggio, la morte, Dio, la lealtà, l’avventura. L’uomo dietro la rockstar. Una sfida, lunga trent’anni, contro ipocrisie e pregiudizi. Un libro unico, che è il pensiero scomodo di un artista non convenzionale. Oggi Vasco Rossi è molto più di una rockstar. Dall’estate del 2011 le sue incursioni entrano come lame affilate nei grandi temi dell’uomo e dell’attualità: la vita, la religione e Dio, l’amicizia, il senso dello Stato, la libertà, i giovani, il successo. Con questo libro i fan e chi non lo conosce abbastanza scopriranno un Vasco Rossi diverso e inedito. Sempre spericolato, sempre libero e temerario. Ma anche appassionato lettore di Bakunin e degli anarchici dell’Ottocento; di Proust e di Sant’Agostino. Una formazione da autodidatta che vive in ogni sua canzone. La versione di Vasco raccoglie i pensieri, le domande, le riflessioni della più seguita rockstar italiana. Una vera sorpresa. Una straordinaria testimonianza di vita. 

  

VASCO LIVE KOM.011 3D 

Vasco live kom.011 3D

Anno: 2011

Editore: Chiaroscuro Pedragon

Descrizione: i concerti del Live Kom ‘011 immortalati dalle bellissime immagini di Gianluca Simoni e di Roberto Villani, gli unici due fotografi che hanno il permesso di circolare “ovunque” durante i concerti, prima e dopo, con il compito di catturare le immagini, le sensazioni ed emozioni di un momento. Il risultato è questo libro “confezionato” da Arturo Bertusi.

  

 

VASCO DALLA A ALLA ZOCCA di Salvatore Martorana, Henry Ruggeri, Claudio Bardi e Ka Bizzarro 

Vasco dalla A alla Zocca

Anno: 2011 

Editore: Arcana

Descrizione: Vasco dalla A alla Zocca non è una biografia, non si ha la presunzione né l’intenzione di ingabbiare tutto il fenomeno Vasco dentro un volume enciclopedico. La struttura alfabetica è una tecnica per raccogliere in modo più ordinato e coerente il fluire di pensieri, racconti, riflessioni, provocazioni, immagini che Vasco Rossi, uomo e artista, inconsapevolmente evoca. È, dunque, un viaggio. Un’avventura sotto il sole della passione, rinfrescato dai venti dell’ironia, tra i boschi della riflessione profonda e i campi aperti del pensiero leggero. Il tutto lasciando delle tracce, quelle che fanno la Storia: la memorabilia, i biglietti dei primi concerti, i manifesti, gli Lp, le foto, gli oggetti, insomma tutte quelle curiose tracce che Vasco ha disseminato lungo la sua carriera e le nostre vite. Nella struttura rigida dell’alfabeto troviamo la magia, la poesia: si parte dalla A di Albachiara e si finisce con la Z di Zocca, quasi come se il caso volesse ricordarci la bellezza della ciclicità della vita.  

 

 

VASCO ROSSI - TABULARASA 

Tabularasa Vasco

Anno: 2012

Editore: Mondadori

Descrizione: Un racconto per immagini, lungo ventisette anni, del grande Vasco. Un continuo rimbalzo tra il Vasco pubblico, l'icona rock, e un Vasco più Rossi, autoironico, quasi intimo. Un viaggio emotivo, sfacciato e suggestivo nelle tante sfumature di un uomo complesso, non riducibile a uno stereotipo. Tantomeno fotografico. "Tabularasa" è il risultato della convergenza del lavoro di due fotografi, Efrem Raimondi e Toni Thorimbert, che si integrano e si completano senza mai sovrapporsi. Colore, bianco e nero, sequenze, reportage e ritratti si dipanano lungo le pagine, prendono un ritmo quasi musicale che va oltre ogni cronologia.

 

 

DA VASCO AL SUD di "Davide Beltrano"  

Da Vasco al SudAnno: 2013

Editore: Dino Vitola Editore

Descrizione: Da Vasco al Sud, parte dall'arte di Vasco Rossi e arriva a raccontare della provincia in senso lato e di come siano cambiate le virtù, la voglia di fare dei giovani di oggi. Una testimonianza dell’attuale processo poetico, storico, sociologico e metodologico che pone la canzone e la poesia, come fonti di rinnovamento. Perché ogni posto nel mondo ha un Sud geografico; perché ogni Sud, è un viaggio nel profondo di noi stessi.
Da Vasco al Sud è il manifesto di coloro che non hanno il mal di vivere, ma una grande entusiastica voglia di vivere e sono «…belli incazzati».   

 

  

L'AMORALE DELLA FAVOLA di "Salvatore Martorana" 

L'amorale della favola

Anno: 2013

Editore: Arcana

Descrizione: Da "Albachiara" a "Vita spericolata", da "Jenny è pazza" a "Manifesto futurista", ecco le canzoni più "importanti" di Vasco Rossi selezionate dall'autore con la collaborazione di tutti i fanclub e i fansite dedicati al Blasco. "L'amorale della favola" è un'accurata analisi dell'evoluzione del linguaggio comunicativo del più grande rocker italiano, della sua forza espressiva, del suo ghigno provocatorio, delle sue debolezze romantiche. Un libro insolito, illuminante, imperdibile.

 

  

VASCO LIVE 

Vasco Live

Anno: 2013

Editore: Rizzoli

Descrizione: In 35 anni di carriera, dalla prima vera tournée a oggi, il Re del rock italiano ha attraversato tutta l'Italia con i suoi concerti, spettacoli, live show. Dalla preparazione al dietro le quinte, dai teatri agli stadi, le immagini raccontano i momenti più belli e gli attimi irripetibili, le canzoni, le scalette, il pubblico, le sensazioni dopo le serate e gli appunti per le sere successive.

Un libro illustrato caldo ed emozionante, con la prefazione di Vasco, che ripete la magia di uno show che è un rito collettivo e che si chiude con il successo recente del Vasco Live Kom Tour.

  

THE COMPLETE VASCO ROSSI 

Anno: 2014

Editore: Barbera

Descrizione: Molto più che una biografia, un tributo a uno dei rocker della musica italiana. Una biografia raccontata attraverso le sue canzoni: da "Albachiara" a "Siamo solo noi", da "Vita spericolata" a "Un senso", questo libro raccoglie gli aneddoti, le curiosità, le intuizioni che hanno caratterizato la vita di Vasco Rossi e dato forma a tutti i suoi successi. Le passioni, gli episodi e gli incontri che sono entrati a far parte della sua vita e che sono entrati dentro le sue canzoni o che ne sono stati fonte di ispirazione. Da questo libro emerge l'immagine di un uomo tormentato e pieno di sfaccettature, un uomo fragile, ma allo stesso tempo temerario, capace di trasformare in arte queste sue caratteristiche apparentemente inconciliabili e di sfornare sempre nuovi successi; alcuni di questi ancora oggi vengono cantati da chi era adolescente ieri e da chi lo sarà domani.

Questo libro è stato segnalato direttamente da Vasco come un libro che descrive realmente la sua vita.

 

LIVE KOM.014 

Anno: 2014

Editore: Mondadori

Descrizione: Libro fotografico INEDITO di Vasco Rossi. Una full immersion di 144 pagine imperdibili: il backstage, il palco, la band, i fan, i commenti di Blasco...

 

  

 

 

IL BLASCO NARRA LA STORIA di "Davide Beltrano"

Anno: 2014 

Editore: Dino Vitola Editore

Descrizione: Questo libro racconta la storia dell'Italia repubblicana attraverso le canzoni di Vasco. Un viaggio storico nell'Italia del dopoguerra che pone come fonte principale: la poetica del rocker di Zocca!

 

 

  

LIVE KOM.015 

Live Kom.015

Anno: 2015

Editore: Mondadori

Descrizione: 192 pagine di foto per ogni momento da "Sono Innocente" a"Albachiara".

 

  

 

 

 


VASCO ALL AREAS 

Vasco alla areasAnno: 2016

Editore: Cairo Publishing

Descrizione: Ogni fan sogna di possederlo, perché con un pass all areas al collo non c’è angolo della “macchina-concerto” che non possa essere visitato: dal dietro le quinte al sotto-palco, dai camerini dei musicisti alle stanze dei bottoni, ai coni d’ombra dove si nascondono i backliner. Ma, soprattutto, il blindatissimo camerino delle star. E quando la star è Vasco Rossi, l’unico rocker italiano che incendia il cuore di almeno tre generazioni, allora questo passepartout diventa davvero un oggetto magico. Vasco all areas è l’invito esclusivo per un’esperienza irripetibile: attraversare il Live Kom guidati dall’occhio esperto di Christian Tipaldi, il fotografo ufficiale del Komandante ma anche, da sempre, e innanzitutto, suo grandissimo fan. Se per anni vi siete chiesti come prende vita uno show spettacolare come pochi altri, quali sono i suoi meccanismi segreti e l’esercito di esperti che lo rendono possibile, quali atmosfere si respirano un secondo prima dell’ora X, la tensione, le emozioni, i momenti liberatori, i riti e le abitudini di Vasco e della sua band, allora queste pagine e queste immagini vi sveleranno tutto.

 

IMPOSSIBILE. IL RACCONTO DI UN SOGNATORE CHE CE L'HA FATTA di Emanuele Campasano

Vasco alla areas

Anno: 2016

Editore: Graf

Descrizione: Questo è il racconto di un fan che insegue il proprio sogno: incontrare Vasco Rossi. La sua pazza avventura è anticipata da una piccola introspezione, affinché il lettore si possa calare al meglio nell'animo dell'autore, percorrendo insieme a lui, il percorso che lo divide dal suo desiderio più ambito. Indipendentemente da quale sia la vostra ambizione, questo racconto ha l'intento di dare una speranza al lettore: nessun sogno è irrealizzabile. Non importa ciò che fai. Basta farlo bene. Basta crederci per davvero! Soprattutto, bisogna essere sempre gentili, sorridenti ed educati. L'educazione ed il rispetto premiano sempre.

   

IL GIOVANE VASCO, LA MIA FAVOLA ROCK

Anno: 2017

Editore: Poligrafici editoriale

Descrizione: Per la prima volta Vasco racconta i primi trent'anni della sua vita. Il libro è scritto insieme al critico musicale Marco Mangiarotti. 

 

 

 

VASCO DA ROCKER A ROCKSTAR

Anno: 2017

Editore: PaperFIRST

Descrizione: Cosa ha portato Vasco Rossi dal provare con una band di amici nelle cantine di un giovanissimo Bibi Ballandi al suonare nel più grande concerto a pagamento al mondo al Parco Enzo Ferrari di Modena? 40 anni di carriera, 40 anni di live. 40 anni di vita, tra la via Emilia e il rock. Per voce dello stesso Vasco e attraverso la penna del critico musicale Michele Monina, questo libro prova a mettere uno dietro l'altro tutti questi anni, da quando Vasco era un dj di una delle prime radio libere italiane che voleva cantare in una band, a quando a seguirlo è stato prima un pubblico e poi un vero e proprio popolo, nel passaggio da rocker a rockstar.

  

VASCO ROSSI: E POI MODENA PARK di Davide Beltrano

Vasco e poi Modena Park

Anno: 2017

Editore: DVE

Descrizione: 2700 foto dei fans provenienti dal Modena Park e dalla Mostra "La Storia del Blasco".

 

 

 

 

VASCO MONDIALE, AL MODENA PARK LA TEMPESTA PERFETTA
Vasco MondialeAnno: 2017

Editore: PaperFIRST

Descrizione: Questo libro racconta Modena Park, il concerto, l'evento, la leggenda. Racconta le manovre di avvicinamento, le emozioni delle ore antecedenti l'istante in cui Modena è diventata la capitale mondiale del rock, e Vasco il suo epico eroe. Racconta una impresa epica, leggendaria, unica e irripetibile, quella volta che Vasco Rossi ha radunato il suo popolo e gliele ha cantate tutte, ma proprio tutte tutte.

 

 

E POI MODENA FANS IL CONCERTO DEI CONCERTI di Davide Beltrano

E poi Modena Park

Anno: 2017

Editore: DVE

Descrizione: Un libro che racconta il concerto di Modena Park attraverso le foto dei fans. Ci sono anche interviste a personaggi del mondo di Vasco: Maurizio Solieri, Nando Bonini ecc.

 

 

 

VASCO. MODENA PARK, LA STORIA IN 100 FOTO DEL CONCERTO DEI RECORD

Vasco Modena ParkAnno: 2017

Editore: LULLABIT

 

 

 

 

 

 MUSICISTI ATTUALI 

 

Alberto Rocchetti "Lupo maremmano" (tastierista) dal 1989 suona con Vasco;

 

Andrea Innesto "Cucchia" (sassofonista) dal 1985 suona con Vasco;  

 

Claudio Golinelli "Gallo" (bassista) dal 1984 suona con Vasco;

 

Stef Burns (chitarrista) dal 1995 suona con Vasco;

 

Vince Pastano (chitarrista) dal 2014 suona con Vasco;

 

Will Hunt (batterista) dal 2014 suona con Vasco;

 

Clara Moroni (corista) dal 1996 suona con Vasco;

 

Frank Nemola (tastierista ed effetti sonori) dal 1998 suona con Vasco;

 

Diego Spagnoli (tutto fare sul palco) dal 1982 con Vasco;

 

Massimo Riva (chitarrista) dal 1976 suona sul palco con Vasco e dal 31 maggio 1999 suona dal cielo con Vasco;

 

HANNO SUONATO CON VASCO

 

Paolo Valli (batterista)

 

Kenny Aronoff (batterista)

 

Mike Baird (batterista)

 

Nando Bonini (chitarrista)

 

Andrea Braido (chitarrista)

 

Mimmo Camporeale (tastierista)

 

Roberto Casini (batterista)

 

Deen Castronovo (batterista)
 

Davide Devoti (chitarrista)

 

Tony Franklin (bassista)

 

Paul Martinez (bassista)

 

Jonathan Moffet (batterista)

 

Riccardo Mori (chitarrista)

 

Antonella Pepe (corista)

 

Lorenzo Poli (bassista)

 

Andrea Righi (bassista)

 

Davide Romani (bassista)

 

Glen Sobel (batterista)

 

Daniele Tedeschi (batterista)

 

Rudy Trevisi (sassofonista)

 

Celso Valli (tastierista)

 

Maurizio Solieri (chitarrista)

 

Matt Laug (batterista)

Benvenuti nella sezione "Videografia" nei vari formati!!!

   

 icona dvd

DVD

 

  

vhs icona 

VHS

 

  

 

        CDcd video icona